Procedimento rimozione smalto semipermanente

Grazie alla  straordinaria durata dello smalto semipermanente Estrosa, è possibile avere unghie impeccabili per almeno 3 settimane.
Ma come ogni smalto semipermanente prima o poi va rimosso, molto spesso si commettono errori durante la rimozione o si saltano dei passaggi fondamentali (i quali possono anche rovinare l'unghia).
Ecco qui di seguito tutti i segreti e i consigli per rimuoverlo con facilità...


> Innanzitutto va limato lo strato di lucidante smalto gel (top coat), perché è quello che sigilla il colore (se non si lima questo strato il remover non riesce a penetrare per “sciogliere” il colore di smalto).
Successivamente va creato un impacco con il remover avvolgendo il dito nella Remover wraps (oppure nella stagnola con un po’ di cotone), lasciando agire dai 10 ai 15 min.

> Durante il procedimento di stesura dello smalto semipermanente va applicato il DEFENCE COAT, un errore che commettono in molti e quello di non applicarlo perchè ritenuto un prodotto superfluo o non necessario. 
Utilizzando questo prodotto la rimozione avverrà molto più semplicemente,
 dopo aver rimosso l’impacco di remover, lo smalto inizierà a sgretolarsi da solo dall’unghia. 
(successivamente ci si può aiutare con uno spingipelle o strumento rimozione per rimuovere completamente anche le ultime parti di smalto rimaste).
*Attenzione: Questo prodotto va applicato dopo la base smalto gel e prima di aver steso il colore di smalto. Va asciugato nella lampada UV per 180 secondi. 

> Applicare la base smalto gel art. 7046 (primer) solo sulla punta dell’unghia (essendo il punto in cui lo smalto tende a sbeccarsi maggiormente)  invece che ricoprirla interamente. Essendo un promotore di aderenza, applicarlo anche al centro dell’unghia aumenta solo la difficolta di rimozione.

Rimozione smalto semipermanente con strumento rimozione